VISITATORI:

Font

ha deciso di diventare moltiplicatore organizzando una lezione interattiva a Napoli e...il figlio di un suo dipendente è stato salvato dal padre che ha partecipato alla lezione.Meglio dei miei commenti...la lettera di Rita, che ringrazio di cuore per aver voluto condividere.

" Caro Marco,
sono una mamma che dopo un episodio di soffocamento del proprio bimbo di 21 mesi, fortunatamente andato a buon fine, grazie all'intervento di mio cognato che aveva visto qualche giorno prima le manovre salva bimbi su you tube, oggi può dire di essere rinata e di avere di nuovo messo al mondo il proprio bimbo.
Mai avrei collegato quanto precedentemente visto nella trasmissione condotta da Federica Panicucci ed avviato la procedura corretta se non ci fosse stato mio cognato, per cui capirai la mia gioia .......
La mia testimonianza vuole essere un ringraziamento e sottolineare quanto la conoscenza delle manovre da te, con passione divulgate, sono importanti per salvare la vita non solo di chi ci circonda ma anche per coloro che si incontrano nel percorso della propria esistenza.
Se ti sto scrivendo è perchè voglio dare forza a quanto tu con determinazione stai facendo per noi tutti.
Da quel momento il mio unico obiettivo è quello di far conoscere a più mamme e non solo le manovre sulla disostruzione pediatrica delle vie aeree da corpo estraneo.
Oltre ad essere una mamma sono ache una imprenditrice e quindi ho organizzato presso la mia struttura una lezione interattiva sulle manovre salva bimbi con la collaborazione della CRI regionale.
Cosa è successo??!!
Mai avrei pensato di contribuire a salvare la vita di qualcuno con una semplice e indimenticabile lezione.
Un mio collaboratore qualche giorno dopo si trovava sulla spiaggia e ha salvato la vita di un bambino di circa tre anni che stava soffocando per un pezzetto di plastica trovato sulla sabbia.
Non mi sono mai sentita più fiera e orgogliosa...........
Grazie
Rita

P.S. Il corso sulle manovre possa diventare obbligatorio anche all'interno delle aziende che sono fatte da persone.





Rita Alfano
area risorse umane
Gruppo Alfano