VISITATORI:

Manovre Salvavita
Font

Da diversi anni con cadenza mensile ricevo email e lettere da mamme, genitori, nonni che recandosi in un asilo nido o presso la scuola dell'infanzia per iscrivere il proprio figlio, chiedono di poter avere conferma di tre cose alle responsabili... molto spesso senza avere risposte rassicuranti, certe ed immediate.
Domande legittime che ad un genitore consapevole, possono dare la certezza di aver portato il figlio in un posto che vorremmo assolutamente sicuro per loro.

Ho deciso di scrivere qui di seguito queste domande, per permettere legittimamente ad ogni famiglia di potersi informare, ed avere certezza che il proprio bimbo è protetto davvero.

Ecco i quesiti più ricorrenti:

  1. quali corsi certificativi avete fatto per salvaguardare la vita di mio figlio, e saper rispondere con decisione e professionalità in una Emergenza in questa scuola ?
  2. come somministrate gli alimenti ai bambini sotto ai 4 anni? Avete applicato le "LINEE DI INDIRIZZO PER LA PREVENZIONE DEL SOFFOCAMENTO DA CIBO in età pediatrica" pubblicate nel luglio 2017? In base al capitolato speciale d'appalto delle mense scolastiche è stata fatta esplicita richiesta del taglio degli alimenti nel contratto, come previsto dalla norma?
  3. avete un defibrillatore pediatrico a disposizione con personale formato? E se si posso vedere i certificati accreditati al 118 regionale in corso di validità anche con protcollo pediatrico?

Posso affermarte con certezza che fino a 5 - 7 anni fa, le mamme che facevano queste domande erano "etichettate" come "ansiose", ed invitate a stare calme, in quanto le loro domande erano "fuori luogo" e non vi era motivo di allarmarsi. Un'altra risposta era la seguente: " seguiamo le linee guida del Comune", ma poi senza fornire dettagli o documentazione.

Molte di loro mi hanno scritto più volte per capire come fare a far comprendere che la vita di un bambino vale più di mille accortezze, di mille corsi.
Finalmente da luglio 2017 il Ministro della Salute ha emanato delle Linee Guida sul tipo di formazione che ogni maestra o insegnante delle scuole dell'infanzia deve avere, sulle modalità del taglio degli alimenti e - sopratutto - di somministrazione. Ma è stato fatto di più: le direttive parlano chiaro anche a chi gestisce la mensa, a chi deve "manipolare" e "cucinare" gli alimenti, con direttive dettagliate e indicazioni in base alle età ed alla pericolosità degli alimenti, con possibilità da parte della dirigenza di chiedere il taglio adeguato in base all'età degli alimenti.

Allora oggi dico a queste mamme: "state tranquille, perché da luglio in poi non sarete più indicate come "ansiose", ma come persone che desiderano che vengano applicate le direttive del Ministero della Salute vigenti in Italia. "

Posso solo gioire nel condividere questa meravigliosa novità, perché sono certo, che da oggi in poi ogni scuola dell'infanzia che metterà in pratica queste direttive, avrà la certezza che gli incidenti da soffocamento per la somministrazione di alimenti "NON congrui" e l'assenza di "formazione P-BLSD adeguata e certificata al 118 regionale di competenza" saranno solo un vecchio ricordo lontano in memoria di tempi in cui la salute e la vita di un bambino venivano affidati alla... "buona sorte", piuttosto che alla PREVENZIONE.

Chi non si adeguerà, dovrà fare i conti con il Codice Penale in caso di incidente, e su questo non ci sono dubbi.

Per tutte le mamme che volessero accedere alla documentazione di cui sopra, e per mostrarla a quegli ultimi asili o scuole che ancora sono in ritardo nell'adempiere alle Linee Guida del Ministero della Salute, dedico questi TRE PREZIOSI link, e resto a disposizione per ogni chiarimento:

  1. Linee di indirizzo per la prevenzione del soffocamento da cibo, approvate dal Consiglio Superiore di Sanità
  2. Il Manuale del Taglio degli Alimenti
  3. Il poster sul Taglio degli Alimenti, secondo le nuove linee guida

In questi circa 14 anni nei quali mi sono occupato di diffondere le manovre di disostruzione pediatriche in ogni regione italiana, ho incontrato famiglie che hanno perso un figlio di pochi mesi per una distrazione, un incidente, una azione maldestra, un pasto sfortunato, e il dolore mentale...diventa fisico. Il loro dolore, in alcuni momenti, riusciva a passare attraverso una mano, un abbraccio disperato, uno sguardo, una parola non pronunciata.
Sono queste emozioni che mi impediscono di fermarmi e danno la forza di continuare a scrivere articoli, stampare manuali, proporre corsi a multinazionali all'interno della Responsabilità Sociale di Impresa per arrivare a numeri sempre maggiori di famiglie che, apprendendo poche e semplici regole, si possono mettere al sicuro e potranno essere in grado di "decidere".

Una cosa che mi ha colpito è proprio il fatto che molti - in questi anni - dopo aver perso un figlio mi hanno confessato che il loro dolore più grande dopo non esssere riusciti a fare la cosa giusta, è stato quello di NON AVER POTUTO DECIDERE. Decidere di frequentare un corso salvabimbi di poche ore, decidere di far certificare ogni persona che ha vissuto accanto al proprio bambino.

Poche ore... dal valore immenso. A loro il mio pensiero, il mio affetto più profondo, pensando al fatto che vi saranno prima o poi molte persone che lavoreranno solo perchè certi incidenti... non accadano mai più.

Chi Salva un Bambino... Salva il Mondo Intero

 

Dott.Marco Squicciarini
MEDICO
Istruttore BLSD – PBLSD - Manovre Disostruzione Pediatriche
Corsi di RIanimazione Cardiopolmonare con abilitazione all’uso del defibrillatore

Accreditato presso il Sistema Sanitario Regionale ARES - 118
Regione Lazio, Abruzzo, Lombardia, Piemonte, Puglia, Campania, Marche, Veneto, Calabria

www.twolife.eu - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

BLOG COMMENTS POWERED BY DISQUS