VISITATORI:

Press
Font

Anche quest'anno il periodo di feste Natalizie è arrivato, e con esso momenti conviviali familiari, feste, pranzi, cene, pomeriggi intorno al camino o alla tavola giocando a tombola e...mangiando alimenti, frutta e dolci di ogni tipo.

Parenti che non vediamo da molto, nipotini, bambini che scorazzano per casa e che mangiano dolci, caramelle, pistacchi, frutta secca e...molto altro in una atmosfera di gioia e spesso confusione, dove la vigilanza sui bimbi più piccoli potrebbe essere insufficiente a proteggerli come vorremmo.
La tradizione della festività della befana, con i suoi attesissimi dolci e regali è arrivata: ma a cosa dobbiamo stare attenti se abbiamo un bambino piccolo fino a circa 4 anni?
Quest'anno, grazie alle nuove direttive del Ministero della Salute dovremmo passare il periodo delle feste più sicuri; basterà dare un'occhiata insieme

Anche quest'anno il periodo di feste Natalizie è arrivato, e con esso momenti conviviali familiari, feste, pranzi, cene, pomeriggi intorno al camino o alla tavola giocando a tombola e...mangiando alimenti, frutta e dolci di ogni tipo.

Parenti che non vediamo da molto, nipotini, bambini che scorazzano per casa e che mangiano dolci, caramelle, pistacchi, frutta secca e...molto altro in una atmosfera di gioia e spesso confusione, dove la vigilanza sui bimbi più piccoli potrebbe essere insufficiente a proteggerli come vorremmo.
La tradizione della festività della befana, con i suoi attesissimi dolci e regali è arrivata: ma a cosa dobbiamo stare attenti se abbiamo un bambino piccolo fino a circa 4 anni?
Quest'anno, grazie alle nuove direttive del Ministero della Salute dovremmo passare il periodo delle feste più sicuri; basterà dare un'occhiata insieme

per evitare errori importanti.
Vediamo insieme, senza allarmismi come comportarci con questo o quell'alimento, come vivere più sereni, facendo attenzione e mettendo in pratica con rigore il "primo anello " della catena della sopravvivenza: quello della PREVENZIONE, prendendo spunto da alcune delle Linee Guida di Indirizzo:

Il primo grande elemento di ATTENZIONE è di certo nel caso in cui in casa avremo ospiti molti bimbi di età diverse: un cuginetto, un fratellino, un amichetto più grande potrebbe - con un gesto inconsapevole e di generosità - dividere un alimento inappropriato con i più piccoli.
Poche e semplici accortezze ci vengono proproste dalle nuove Linee di indirizzo per la prevenzione del soffocamento da cibo in età pediatrica pubblicate dal Ministero della Salute poche settimane or sono: cerchiamo insieme di rivedere i punti importanti che potrebbero aiutarci a passare un Natale sereno e senza rischi.
Il Ministero della Salute dichiara senza mezzi termini che "il soffocamento da corpo estraneo rappresenta un problema rilevante di salute pubblica", e conferma che fino all'80% dei casi di soffocamento si parla di...alimenti. E' possibile scaricare dal sito del Ministero le Nuove Linee Guida (http://www.salute.gov.it/imgs/C_17_pubblicazioni_2618_allegato.pdf) che riguardano le informazioni per proteggere dal soffocamento i bambini;
ma mi vorrei soffermare su alcuni alimenti che potremmo trovare nelle nostre tavole in questi giorni di festa, per cercare di informare più persone possibili sui rischi, ma sopratutto sulle fasce di età in cui non è indicata la somministrazione di alcuni alimenti, che erroneamente potremmo ritenere SICURI.

Potremmo quindi parlare nei seguenti casi di ALIMENTI DEFINITI PERICOLOSI e verificare insieme come comportarci per renderli somministrabili o eliminandoli addirittura dalla tavola per proteggere il nostro bimbo:

Sono gli alimenti di forma tondeggiante come UVA, OLIVE, MOZZARELLINE, POMODORINI, POLPETTINE (si raccomanda di tagliare a pezzi piccoli di circa 5mm facendo attenzione ai semi ed ai noccioli), altri di forma cilindrica come WURSTEL (tagliare a listarelle per lungo e poi a pezzi più piccoli fino a 5mm massimo), SALSICCE (rimuovere budelli o bucce), CAROTE (tagliare sottili ed a pezzettini piccoli o cuocere in modo da renderla morbida), o la FRUTTA SECCA a guscio, ARACHIDI, PISTACCHI (meglio somministrarla dopo i 4-5 anni oppure tagliati finemente o sbriciolati a farina).
Ma oltre a questi bisogna fare attenzione alla FRUTTA e VERDURA CRUDA se tagliata in pezzi grandi, o con consistenza dura anche se parzialmente cotta (es: MELA, ANANAS); ma anche FAGIOLI e PISELLINI dovrebbero essere cotti fino a far assumere una consistenza morbida, mentre per SALUMI e PROSCIUTTO le indicazioni sono per il taglio in pezzetti piccoli (massimo 1 cm di lunghezza), con la precauzione di SOMMINISTRARE SINGOLARMENTE i pezzettini.

La raccomandazione tra le più importanti, è di certo quella che riguarda i DOLCI e le CARAMELLE: infatti CARAMELLE DURE, quelle GOMMOSE, le GELATINE MARSHMALLOW, le GOMME da MASTICARE, i POP CORN sarebbe conveniente somministrarli solo DOPO i 4-5 anni. Questa ultima raccomandazione del Ministero della Salute (presente nel prezioso ed innovativo documento), tiene conto dei casi di incidenti gravi e della alta mortalità provocata proprio dalla somministrazione erronea in qiuesta fascia di età al di sotto dei 4-5 anni.

Ma un altro punto focale è rappresentato da 4 raccomandazioni, che interessano le REGOLE COMPORTAMENTALI che riescono a proteggere davvero ogni bimbo.
Sopratutto fino all'età di 4-5 anni, è consigliabile mangiare:

1- a tavola seduto e con la schiena diritta: la posizione riduce il rischio che qualcosa possa andare di traverso

2- in un ambiente rilassato e tranquillo (mai mangiare mentre, parla, piange o ride)

3- supervisionando SEMPRE un bambino che mangia e MAI lasciarlo da solo

4- incoraggiando il bambino a fare bocconi piccoli ed a masticare lentamente, facendo attenzione di NON dare alimenti inappropriati in relazione all'età del bambino.

Massima attenzione poi sarà rivolta in particolar modo a non somministrare ai bimbi piccoli, gli ovetti di cioccolato, i torroni, le caramelle rotonde e dure, le gomme da masticare che di solito si trovano nella calza della befana. Fino a 4-5 anni sarebbe bene evitare di somministrare questi alimenti e dolci e porre molta attenzione sopratutto nelle famiglie con più figli di età diverse; mantenere alta l'attenzione e rendere inaccessibili i luoghi dove sono esposti o fruibili questi alimenti e dolci, è una priorità se vogliamo proteggere il nostro bambino.
Ed infine il consiglio più rilevante per queste feste: informate i vostri parenti di queste informazioni e delle regole sopra esposte, ed invitiamo tutti a frequentare un corso di manovre disostruzione pediatriche con rianimazione pediatrica, così non solo eviteremo somministrazioni inconsapevoli e pericolose fatte in buona fede non conoscendo la materia, ma avremo di certo creato altre persone consapevoli e famiglie con bambini protetti.
A tutti...un Sereno Natale ed un Felice Anno Nuovo.

Marco Squicciarini
Medico, Istruttore BLSD - PBLSD
Fondatore del sito www.manovredisostruzionepediatriche.com
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

POST SCRIPTUM e Link utili:

Linee di indirizzo per la prevenzione del soffocamento da cibo, approvate dal Consiglio Superiore di Sanità

Il Manuale del Taglio degli Alimenti

Il poster sul Taglio degli Alimenti, secondo le nuove linee guida

Chi Salva un Bambino... Salva il Mondo Intero

 

Dott.Marco Squicciarini
MEDICO
Istruttore BLSD – PBLSD - Manovre Disostruzione Pediatriche
Corsi di RIanimazione Cardiopolmonare con abilitazione all’uso del defibrillatore

Accreditato presso il Sistema Sanitario Regionale ARES - 118
Regione Lazio, Abruzzo, Lombardia, Piemonte, Puglia, Campania, Marche, Veneto, Calabria

www.twolife.eu - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.