VISITATORI:

Il più grande evento di mass training sulle manovre di disostruzione pediatrica e neonatale mai realizzato.
Al 105 Stadium di Rimini, sabato 11 aprile 2015 si scriverà la storia. Un appuntamento che dal centro Italia toccherà tutto il suolo Nazionale e coinvolgerà grandi e piccini, famiglie e gruppi di amici, uomini e donne, un pomeriggio nel quale ognuno potrà fare del bene, acquisendo nozioni utili alla propria vita quotdiana in un clima di festa.

L’Associazione Salvagente Monza ha puntato in alto in questo 2015, ponendosi l’obiettivo di organizzare il più grande mass training mai realizzato sulle manovre di disostruzione pediatrica e neonatale, ambito nel quale è impegnata da anni.

L’intero staff associativo formato da istruttori esperti - certificati BLSD (Basic Life Support – Defribillation), PBLSD (Pediatric Basic Life Support – Defribillation) e nell’esecuzione di manovre di disostruzione, si è messo a disposizione per dare vita ad un evento unico, mirato a sensibilizzare l’intera opinione pubblica. Al loro fianco specialisti del settore medico sanitario, e numerosi partner sostenitori dell’iniziativa tra cui Remmy e Salvamento Academy.
L’11 aprile sarà una giornata aperta al pubblico, un pomeriggio di festa e condivisione con tanti ospiti e sorprese tra formazione, divertimento e spettacolo per informare, apprendere e passare un pomeriggio ricco di stimoli e riflessioni.

A titolo completamente gratuito, l’evento è stato organizzato per sensibilizzare il pubblico sul tema del soffocamento pediatrico e neonatale, il pomeriggio si svolgerà all’insegna di interventi relazionali di esperti del settore e di dimostrazioni pratiche sulle manovre di disostruzione e sui comportamenti da adottare. Per poter far parte di questo grande appuntamento è obbligatorio iscriversi attraverso il sito www.salvagentemonza.org.

All’evento massivo di sabato 11 aprile, seguirà una cena benefica di raccolta fondi presso lo Sporting Hotel di Rimini, mentre il giorno successivo - domenica 12 aprile ci sarà la possibilità, per chi interessato, di svolgere corsi di disostruzione e rianimazione. Il ricavato sarà devoluto per sostenere le attività che l’associazione Salvagente svolge sul territorio attraverso il servizio di prevenzione e sensibilizzazione svolto presso scuole, ospedali e aziende, l’attivazione di progetti a carattere nazionale ed internazionale, la donazione di defibrillatori alla comunità e la continua formazione gratuita rivolta a privati.

Parte del ricavato inoltre, sarà devoluto al Progetto HOME di 30 Ore per la Vita, volto ad assicurare ai bambini malati di tumore il diritto alle cure migliori possibilmente rimanendo a casa propria e quando ciò non fosse possibile, garantisce ai malati e alle loro famiglie una casa non lontano dalla propria.

Gli interventi che renderanno sabato 11 aprile un giorno da ricordare saranno diversi: dalle ore 15.30 si alterneranno sul palco dibattiti ed interventi a cura dei più importanti esperti sul tema della prevenzione del soffocamento pediatrico. Ad aprire i lavori sarà Mirko Damasco, Presidente dell’Associazione Salvagente, che presenterà ufficialmente l’evento dando il là ai relatori del pomeriggio.

Il primo relatore sarà Marco Squicciarini - Medico esperto sulle manovre di disostruzione e rianimazione Cardiopolmonare, formatore nazionale della Rete Salvamento Academy e inventore del progetto manovre di disostruzione. Il suo intervento sarà di carattere teorico-pratico: oltre alla parte divulgativa praticherà simulazioni di manovre di disostruzione pediatrica con prove pratiche su manichino.

Secondo relatore del pomeriggio sarà Francesco Pastore – Pediatra di famiglia, formatore nazionale BLSD, PBLSD e di primo soccorso pediatrico, Consigliere nazionale di SIMEUP (Società Italiana di Medicina di Emergenza ed Urgenza Pediatrica) che parlerà di sicurezza in casa, un argomento di fondamentale importanza: basti pensare che l’ambiente domestico rappresenta la sede nella quale l’incidenza di soffocamento è maggiore con circa il 55% di casi registrati.
Salirà poi sul palco Dario Gregori – Unità di Biostatistica, Epidemiologia e Sanità Pubblica, Dipartimento di Scienze cardiologiche, toraciche e vascolari, Università di Padova; il quale realizzerà un intervento dedicato ai pericoli che quotidianamente circondano i più piccoli, laddove spesso oggetti di uso ricorrente non vengono visti come potenziali minacce per i bambini.

Ultimo intervento didattico sarà quello tenuto dal Dott. Riccardo Ristori - Medico Specialista in Medicina d’Emergenza e Direttore Scientifico di Salvamento Academy, con il quale si parlerà di ciò che segue la realizzazione di una manovra di disostruzione: nel 98% dei casi essa, se effettuata nel modo corretto, da un esito positivo, ma vi è un 1/2% di casi negativi. Verrà fatta luce sui comportamenti da adottare in caso di mancato successo della manovra, sia analizzando quello che succede a livello corporeo alla vittima, sia spiegando come agire nell’attesa che intervengano professionisti: con una manovra salvavita – la manovra di rianimazione cardio polmonare, è possibile prolungare il tempo di sopravvivenza degli organi e, se fatta nel modo corretto, può essere risolutiva e rappresentare dunque quello strumento in più capace di fare la differenza.

L’ultimo intervento “A tavola senza paura” sarà corredato da un binomio di assoluta importanza: chef e pediatra, insieme per divulgare una cultura del cibo capace di fondersi con le necessità fisiche dei più piccoli. Laddove è vero che il cibo rappresenta la maggiore causa di soffocamento nei bambini, è giusto anche diffondere la conoscenza del come servirlo: non ci sono in linea di massima cibi sbagliati e pietanza giuste, l’accortezza sta nel saperle cucinare, servire e somministrare nella maniera più adeguata.

Alle ore 18.00 i lavori si concluderanno con un piccolo momento di riflessione, tanto spettacolo e buoni propositi per il futuro.